palazzo

Palazzo Caprioli è stato costruito nel XVI secolo e successivamente ampliato nei secoli posteriori fino al Settecento. Fin dal Quattrocento la nobile famiglia Caprioli abitava a Sale di Gussago. La proprietà rimase sempre alla famiglia per linea diretta fino alle divisioni tra i figli di Francesco q. Giulio Tartarino (1833-1916). Alla morte di Francesco, il palazzo passò alla sua primogenita Camilla moglie del dr. Filippo Grasso e successivamente alla morte di questa la proprietà fu rilevata dalla figlia Maria in Baratti.

Il Palazzo, architettonicamente, si presenta di semplice fattura, unico elemento un marcato cornicione che gira tutt’intorno alla gronda e le due torrette quadrate che celano al loro interno due antiche scale a chiocciola. L’ingresso è contraddistinto da un portale che immette in un rustico cortile a corte chiusa dove una volta avevano l’affaccio le stalle e le varie attività agricole di contadini e fittavoli. Un piccolo ingresso ci introduce subito nell’antico salone da ballo dove ad accoglierci troviamo una grande sala con la volta decorata nella prima metà del XVIII secolo.

Palazzo Caprioli was built in the 16th century and expanded upon in the following two hundred years. Since the 15th century the noble family Caprioli lived in Sale di Gussago, a small village located in Brescia. The property always remained with the family by direct line up to the divisions between the sons of Francesco q. Giulio Tartarino (1833-1916). At the death of Francesco, the palace passed to his eldest daughter Camilla wife of dr. Filippo Grasso and after her death this property was taken over by his daughter Maria in Baratti.

Architecturally, the building is formed with simplicity, the only decorative element being a marked cornice that runs around the eaves. At either end of the Palace two square towers conceal ancient spiral staircases. The entrance is marked by a gate leading to a rustic courtyard which once housed the stables and various agricultural activities of farmers and tenants. The door into the Palace itself immediately leads one into the ancient ballroom. This large vaulted space is decorated with frescoes dating to the first half of the 18th century.