A tutti coloro che hanno voglia di ascoltare.

Il mio obbiettivo è di passare dall’io al tu, e dal tu al noi.

Per questo, sento il dovere di dirvi quali sono state le radici del mio vissuto fino ad oggi.

La linea del noi, permette di riconoscere l’altro; permette di dare spazio al fatto che uno parli e l’altro ascolti senza imporre la propria verità. 

Grazie a viaggi, rinunce, esperienze ho costruito una miglior versione di me stessa. 

Ho potuto seguire la mia intuizione per le iniziative future e ampliare non solo gli orizzonti ma quello spazio interno che giace indomito e sconosciuto dentro ognuno di noi.

L’ascolto mi ha permesso di capire e il coraggio di prendere decisioni; intendo che la vita è da vivere senza paura. 

Per crescere è necessario sapere da dove si viene e dove si vuole andare. 

Sapere significa per me integrare corpo, pensiero e sentimento. 

Attraverso un lungo percorso sono giunta ad un’unione. Ho capito, grazie all’esperienza, che nulla vive separato, che tutto serve per poter riconoscere chi siamo. 

In questo modo dottrine e culture che sembrano lontane si avvicinano e contribuiscono, ognuna con la propria autenticità, ad alimentare l’animo umano. 

La Filosofia ha formato la mia mente (Laurea Università Vita Salute San Raffaele, Milano, Master alla Sorbona, Paris IV, Dottorato UBA, Buenos Aires), lo Yoga il mio corpo (Insegnante di Kundalini Yoga KRI) cercando di trasformare la conoscenza in saggezza.

L’Arte inoltre mi ha sempre affascinato tanto da renderla una categoria portante della mia vita. 

I miei interessi sono andati dalla fotografia alla danza e al teatro. 

Altre muse mi hanno nel tempo coinvolto, spesso seguendo uno stimolo anche occasionale di quel momento di vita. 

“C’è una marea nelle vicende umane”. È la creatività che da senso alla vita.

La cultura è il nostro luogo comune sulla terra.  Il dialogo fra le varie culture è un passaggio obbligato che porta al noi.

La persona, come la più alta espressione e realizzazione dell’esser umano, è il nostro obbiettivo.

In onore alla vita, apro questo spazio perché ognuno possa incontrare la propria unicità e metterla in azione per amare se stesso e servire l’altro.

To all whom are willing to listen.

My aim is to move from the internal-self to the external-self, and from there to the collective-self.

For this reason, I feel the need to tell you about my life from the beginning until now.

Understanding of the collective-self allows one to understand the other, giving the chance to talk and listen without imposing any personal truth.

I built a better version of myself thanks to journeys, sacrifices and experiences. I had the opportunity to follow my intuition for future ventures and broaden my horizons and the inner unknown space lying untamed in every human being.

Listening has helped me understanding audacity and developing the courage to make decisions. Life is an experience to live fearlessly.

Personal growth is the result of learning where you come from and where you want to go. My perception of knowing is finding balance within body, mind and soul.

It has been a long path to reach that balance. 

Thanks to the experiences I collected, I learnt that everything fits in a specific place on the path to recognizing ourselves.

Different teachings and cultures which may seem foreign at first come together, each one contributing to nourish the human soul with its own authenticity.

Philosophy shaped my mind (BA at the University Vita-Salute San Raffaele in Milan; MA at Sorbonne University in Paris; PhD Buenos Aires University) while Yoga formed my body (accredited teacher of Kundalini Yoga KRI). Both play a part in my aspiration of transforming knowledge into wisdom. Art, always present in my life, has captivated my being, making it part of the foundation of my path.

My interests have shifted from art to photography, from theatre to dance and others – according to occasional stirrings that have emerged during my life.

«There is a tide in the affairs of men [...] ». Creativity is the right path to grasp the meaning of existence.

Culture is the common point between everyone on Earth. Understanding of the Other is necessary on the path to the understanding of the collective-self. 

Our aim is the understanding of the self, in all its forms, as the most significant realization and manifestation of the human being.

As a celebration of life, I’m inaugurating this shared space to give anyone the chance to discover his or her own authenticity and use it for loving one self and to the assistance of others.