Mi presento

Apro la mia casa e la casa della mia famiglia per offrirti uno spazio dove tu ti senta libero di essere te stesso, di ritrovarti ed esprimerti.

Ciò che è veramente importante è chi sei tu, quello di cui hai bisogno e cosa posso fare io per te.

Insieme alle persone che mi hanno ispirata nella mia vita e nei miei viaggi propongo a chi è in ricerca delle possibilità di confronto e di pratica legate alla cura e alla crescita della persona. In onore alla vita, ho creato questo spazio perché ognuno possa incontrare la propria unicità e metterla in atto per amare se stesso e servire l’altro.

Penso che...

… per reinventare il mondo, la conoscenza debba essere interiorizzata.

…che la crescita sia prima individuale, e solo dopo possiamo sperare che diventi collettiva.

…viviamo in un’epoca di smarrimento e come tale è importante viverla come possibilità di trasformazione.

…il coraggio sia la grande virtù che ci sprona ad uscire dall’isolamento e dalla solitudine.

Cosa cerco?

Mi sono persa, contraddetta,

mi sono negata e poi riscoperta.

Sono partita e sono tornata.

“La vita senza ricerca non è degna di essere vissuta” diceva Socrate.

Per me ricercare significa essere disposta a mettermi in discussione, provare ad aprire le braccia al mondo e lasciarmi ispirare da ciò che non conosco senza averne paura.

“C’è una marea nelle vicende umane”. È la creatività che da senso alla vita.

Il senso d’appartenenza al genere umano è il nostro luogo comune sulla terra. Il dialogo fra le varie culture è la porta d’accesso che apre al noi.

Abbiamo millenni di insegnamenti alle spalle che i maestri hanno custodito per secoli e trasmesso solo ad allievi prescelti. Oggi la conoscenza è alla portata di tutti e abbiamo la possibilità di incontrare la maestria dentro di noi. Insieme possiamo condividere strumenti semplici, efficaci e accessibili a tutti perché ognuno possa ascoltare la fonte dinamica e amorevole che danza dentro di sé e fare della propria vita un atto creativo.

Tutto è nato a Buenos Aires…

dove ho iniziato a vivere un conflitto tra la filosofia occidentale, la filosofia latinoamericana e la filosofia yogica che ricerca la verità non solo attraverso la ragione ma attraverso l’esperienza. Si è aggiunto il conflitto tra il pensiero accademico con la mia pulsione artistica; studiavo fotografia, teatro, e danza e tutti mi dicevano devi fare solo una cosa nella vita per avere successo, e io dentro di me anche se con molti dubbi mi domandavo perché…se tutto poi ha a che vedere con la mia crescita e con la vita. A Buenos Aires mi hanno mostrato come vivere senza avere pretese nei confronti della vita. E questa gioia nell’estar mi ha fatto capire che non c’è una regola per fare le cose, ma solo quello che ti fa star bene e da senso al tuo fare. Uscendo dalla logica del successo e dell’errore, non c’è uno schema giusto o sbagliato a cui ci dobbiamo attenere.

Sono grata alla vita di essermi sentita libera di seguire i miei desideri.

Ora l’esperienza di Palazzo Caprioli mi conferma che non c’è differenza tra l’arte, la filosofia e tutto ciò che si definisce spirituale, queste discipline s’incontrano per la crescita della persona. Così il vasto concetto di persona si affaccia verso uno sviluppo dell’essere umano che integra il pensiero, la conoscenza del corpo, l’espressività e l’apertura a tutto ciò che trascende l’uomo. Alla radice di ogni progetto e attività a Palazzo Caprioli troverai l’essere umano con la sua vulnerabilità, la sua storia e la voglia di condividerla con te.

Percorso formale e informale

Laurea in Filosofia (Vita-Salute San Raffaele, Milano).

Master I e II in Filosofia Politica ed Etica (Sorbona, Paris IV).

Dottorato in Filosofia (UBA, Universidad de Buenos Aires).

Istruttrice 1°livello con certificazione internazionale di Kundalini Yoga e Meditazione (KRI, Kundalini Research Institute) a Buenos Aires, Argentina.

Ha conseguito il 2° livello in Kundalini Yoga (Modulo: Relazioni autentiche con Ram Singh, Francia e Modulo: Comunicazione Consapevole con Shiv Charan Singh, Portogallo ).

Si è formata con maestri di fama mondiale tra i quali Hari Nam Singh Khalsa e Guru Dev Singh Khalsa. Ha studiato Tecnologia del suono (Naad Yoga) ad Amritstar in India con il maestro Parvinder Singh Khalsa. Si è avvicinata ad altre tecniche di meditazione quali Vipassana (India) e Jodo Shinsu (Giappone).

Ha studiato Danza Contemporanea, Tecniche d’improvvisazione con Martin Piliponsky e tecnica Graham con Maggie Boogaart (Parigi) e Stella Maria Isoldi (Buenos Aires).

Ha partecipato alle residenze artistiche e seminari di Martin Kilvady (Slovacchia), Thomas Hauert (Belgio) Kirstie Simpson (Messico), Guadalupe Miles e Claudi Carreras (Argentina).

Ha studiato Teatro con il maestro Norman Briski (Teatro Caliban, Buenos Aires).

Si è formata in Teatro Danza con la maestra Diana Ringel a Buenos Aires (Teatro Caliban) e a Brescia (Palazzo Caprioli).

Ha lavorato come insegnante di lingua italiana nell’Istituto Italiano di Cultura, Buenos Aires.

Ha organizzato di eventi e tour di maestri di Yoga in Argentina e in Italia.

Insegna Kundalini Yoga dal 2014.

Ha tradotto dall’italiano allo spagnolo il libro di Emanuele Severino: “La Potenza dell’errare. Sulla storia dell’Occidente”, Rizzoli, 2013.

Ha partecipato come relatrice ai congressi di Filosofia:

Congresso Internazionale “Heidegger nel pensiero di Severino”, Brescia 2019.

I Congreso Internacional Interdisciplinario de Pensamiento Crítico: Pensar América en Diálogo / VI Jornadas El Pensamiento de Rodolfo Kusch / Foro de Pensamiento Filosófico Bogotà, Colombia 2017.

V Jornadas El Pensamiento de Rodolfo Kusch, Maimará, Jujuy, Argentina 2016.

IV Jornadas El Pensamiento de Rodolfo Kusch, Maimará, Jujuy, Argentina 2015.

Altre sono le figure professionali che hanno contribuito alla sua crescita personale: Angela Agosti Dabbeni, Sonia Sat Narayan Simran, Erma Medina, Mariangela Campo, Anna Scola, Mariateresa Rossini, Mirta Chiavaro eValeria Bellesia.

Collabora con altre associazioni e lavora come insegnante presso la Scuola Montessori Liberamente di Brescia.

Nel 2019 ha fondato e dirige Palazzo Caprioli.

Palazzo Caprioli

lun 23 nov - dom 29 nov
lun

23

mar

24

mer

25

gio

26

ven

27

sab

28

dom

29

nov

28